PERSONAGGI SPORT

Capua olimpionica: il mondo ai piedi di Ennio Falco

Ennio Falco è pluricampione capuano nel tiro a volo.

Nel caldo pomeriggio del 26 luglio 1996 ad Atlanta (USA) un capuano conquistava la medaglia d’oro alle Olimpiadi. Ennio Falco, a 28 anni, portava per la prima volta Capua nella storia dei Giochi Olimpici grazie ad una straordinaria prestazione nella finale di tiro a volo, specialità skeet. Falco è il tiratore più medagliato della storia dell’ISSF (la Federazione Internazionale della disciplina del Tiro a volo/segno). Ha vinto cinque volte la Coppa del Mondo, cinque Campionati Europei ed è stato cinque volte medaglia d’argento ai Mondiali di Tiro al Volo. Classe ’68, ha gareggiato in affiliazione con il Gruppo Sportivo del Corpo Forestale dello Stato. Ennio vive da sempre a Capua.

 La carriera olimpica

Ennio Falco ha partecipato a cinque Olimpiadi: Atlanta 1996, Sidney 2000, Atene 2004, Pechino 2008, chiudendo a Londra 2012 a 44 anni. La sfolgorante carriera del tiratore capuano ha avuto inizio con i Campionati Europei junior di Bucarest (1983, 4°) e Lahti (1987, argento). La prima vittoria internazionale fu ai Campionati del Mondo di Osijek (1988). In un crescendo di primi posti in Coppa del Mondo (Bologna 1990, Nicosa 1994 e Seul 1995), Ennio Falco entra di diritto nella delegazione italiana alla XXVI Olimpiade di Atlanta 1996. Prima di questa edizione, nella specialità skeet l’Italia aveva raggiunto soltanto un argento (Città del Messico 1968) e due bronzi (Los Angeles 1984 e Barcellona 1992). Lo show di Ennio è spettacolare: 75/75 piattelli nel primo giorno di qualificazione, 50/50 nel secondo. Nella finale a sei supera il polacco Rzepkowski (148/150) e con 149/150 vince la storica medaglia d’oro.

Ennio Falco vinse la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atlanta 1996

Il momento storico dell’oro olimpico ad Atlanta ’96 trasmesso in diretta televisiva.

La carriera internazionale

Nei successivi Giochi Olimpici Ennio Falco non riuscì a ripetere la storica impresa, posizionandosi 14° a Sidney, Pechino e Londra e addirittura 21° ad Atene. All’oro olimpico ne fanno da contorno cinque agli Europei individuali (Zagabria 2001, Lonato 2002, Bruna 2003, Nicosia 2004 e Maribor 2006) e altrettanti a quelli a squadre (Lisbona 1994, Lahti 1995, Montecatini Terme 2000, Zagabria 2001 e Belgrado 2005). Falco ha conquistato anche quattro ori ai Mondiali a squadre (l’ultimo a 45 anni). L’unica competizione dove Ennio non è mai riuscito a vincere l’oro sono i Mondiali di Tiro a volo individuali: a Monaco 2010 ci arrivò vicinissimo: a pari punti (149/150) con il russo Shomin in finale, allo spareggio si arrese 22-21, conquistando il quarto dei suoi cinque argenti mondiali. A Lima 2013 il tiratore capuano ha conquistato il 97° podio internazionale della sua carriera. Nel 2006 realizzò anche il record mondiale di skeet a squadre con 365 punti che tuttora detiene.

Ennio Falco spara con una DT11 Beretta.

Ennio Falco in azione con la sua Beretta DT11. Fonte: Coni.

Attualmente Ennio Falco ricopre l’incarico di Commissario Tecnico della federazione indiana di tiro al volo e continua a gestire lo storico campo di tiro al volo di Sant’Angelo in Formis.

Fabio Carbone

Autore: Fabio Carbone

Divoratore di opere kinghiane, sognatore di perduti mondi omerici, coltivatore di ideali berlingueriani, propugnatore di visioni gramsciane. Rivede in Capua le vestigia perdute della Gilead di Roland Deschain, un tempo gloriosa e prospera.

Capua olimpionica: il mondo ai piedi di Ennio Falco ultima modifica: 2019-03-22T08:00:20+02:00 da Fabio Carbone

Commenti

To Top