I CAPUANI RACCONTANO CAPUA

itCapua

EVENTI

Filippo Gravino presenterà il suo nuovo film al teatro Ricciardi

Filippo Gravino - Locandina Dell'evento Capuano

Sabato 11 maggio al cine-teatro Ricciardi di Capua ci sarà un’anteprima dell’ormai storico evento Capua il Luogo della Lingua Festival. Il protagonista sarà lo sceneggiatore cinematografico capuano Filippo Gravino, che presenterà il suo ultimo film, Il Primo Re.

Un film costato ben nove milioni di euro

Lo sceneggiatore capuano Filippo Gravino, in occasione dell’anteprima di Capua il Luogo della Lingua Festival presenterà il suo nuovo film, Il Primo Re, diretto dal regista Matteo Rovere e interpretato da Alessandro Borghi e Alessio Lapice (originario di Casal di Principe). La pellicola, costata ben nove milioni di euro, rappresenta un progetto molto ambizioso all’interno del cinema italiano. La storia racconta la leggendaria storia di Romolo e Remo e la loro sfida per fondare la città che dominerà il mondo per secoli e secoli.

Filippo Gravino - una scena con Alessandro Borghi

L’attore Alessandro Borghi durante una scena del film Il Primo Re. Fonte: Il Cineocchio

Ma sono le scelte utilizzare a rendere questo film un capolavoro assoluto, soprattutto per il realismo delle interpretazioni, dei costumi e dei dialoghi. I due fratelli, infatti, sono costantemente stanchi e vestiti di pelli, bevono sangue e sono in costante lotta per la sopravvivenza. I due contano l’uno sull’altro, ma il destino deve compiersi. E così due fratelli uniti diventano avversari violenti. Romolo si affida alla sua forza d’animo, mentre Remo conta sulla benevolenza degli dei, scelta che gli sarà fatale.
Anche la scelta dei dialoghi e del linguaggio è molto unconventional. Sul modello de La Passione di Cristo, i personaggi parlano con la lingua del periodo, un protolatino arcaico, che è ovviamente sottotitolato in italiano.

Anteprima di Capua il Luogo della Lingua Festival

L’anteprima della rassegna è stata promossa dall’associazione Architempo, diretta da Giuseppe Bellone. Filippo Gravino sarà introdotto da Domenico Proietti, professore ordinario di Linguistica italiana all’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. In questa occasione lo sceneggiatore capuano racconterà il grande lavoro effettuato per rendere questo film una perfetta ricostruzione storica e linguistica. L’aiuto di linguisti e semiologi esperti di latino arcaico, infatti, è stato fondamentale per costruire dei dialoghi in una lingua che, si suppone, si parlava nel VII secolo a. C..

Filippo Gravino

Lo sceneggiatore Filippo Gravino. Fonte: Youtube

L’evento, come detto, sarà l’anteprima del festival Capua il Luogo della Lingua Festival. Questa kermesse va a celebrare un territorio che ha visto la nascita del Placito Capuano nel 960, riconosciuto da più parti come il primo documento scritto in lingua volgare. Documento che da il nome al prestigioso premio assegnato, che quest’anno andrà al regista Saverio Costanzo, artefice del successo marcato RAI de L’amica geniale, serie televisiva ispirata ai lavori letterari di Elena Ferrante. Il festival sarà, ovviamente, un’importante occasione per dare visibilità alla bellissima città di Capua, ricca di monumenti ed edifici di grande pregio storico ed artistico e prestigiosa culla culturale.

Filippo Gravino presenterà il suo nuovo film al teatro Ricciardi ultima modifica: 2019-05-10T17:10:55+02:00 da Luigi Bove
To Top