La leggenda del fantasma del Palazzo Fieramosca di Capua

itCapua

MITI E LEGGENDE

Il fantasma di Palazzo Fieramosca di Capua

fantasma del palazzo Fieramosca di Capua - un Fantasma

Gli edifici storici di una città spesso conservano molte storie affascinanti e misteriose. Alcune di esse altro non sono che racconti di natura popolare che vengono che si pongono a metà tra realtà e suggestione. La leggenda del fantasma di Palazzo Fieramosca di Capua si colloca all’interno di questa tradizione popolare, sebbene sia una storia relativamente recente.

Un palazzo di origini antichissime

Il Palazzo Fieramosca a Capua ha una storia antichissima. Dalle fonti, infatti, pare addirittura risalire al XIII secolo. La fondazione sarebbe dovuta a Bartolomeo di Capua, consigliere del re di Napoli Carlo d’Angiò. Il passaggio alla famiglia Fieramosca avvenne nel XV secolo, precisamente nel 1447. In circa cinquant’anni di proprietà si realizzarono delle modifiche al palazzo, come la realizzazione del piano intermedio. Ulteriori modifiche furono apportate nel corso dei secoli, ma l’impostazione originaria è ancora ben visibile e rende il palazzo uno dei più importanti della città a livello storico.

fantasma del palazzo Fieramosca di Capua - particolare di Palazzo Fieramosca

Una foto di Palazzo Fieramosca. Fonte: Flickr

La storia che vi raccontiamo oggi è legata ad un episodio accaduto proprio nel palazzo. Siamo a metà del secolo scorso e protagonista è una famiglia che viveva al terzo piano del palazzo. Fra queste mura, infatti, vi si nasconderebbe un fantasma sin dal Tardo Medioevo. Questa presenza misteriosa, a quanto pare, altri non sarebbe che lo spirito del committente del palazzo, Bartolomeo di Capua.

Un fantasma in abiti medievali

Nell’autunno del 1948 ad abitare il terzo piano del palazzo è la famiglia di Arturo, un vigile urbano di Capua. Durante una serata in cui il marito era di turno al lavoro, la moglie Angela, come di consueto quando rimaneva sola con i suoi tre figli, aveva chiuso la porta di casa a chiave per essere sicura che nessuno vi si addentrasse per rubare o fare loro del male. Quella sera la donna avvertiva uno strano freddo, insolito visto il periodo dell’anno.

fantasma del palazzo Fieramosca di Capua - iscrizione dedicata ad ettore fieramosca

L’iscrizione che attesta il passaggio di Ettore Fieramosca in questo Palazzo. Fonte: Flick

Mentre la donna era indaffarata nello sbrigare le faccende di casa, per un attimo sentì un brivido e cominciò a sentirsi osservata. Atterrita da quella sensazione si girò lentamente verso la camera dei suoi bambini e vide una figura ben distinta, vestita in abiti medievali e molto eleganti, con un vestito verde militare e una piccola spada che spuntava da un fodero allacciato ai pantaloni. I due si guardarono per pochi ma interminabili secondi, fino a che l’istinto materno di Angela la distolse dalla paura per correre dalla sua figlia più piccola Ester, che dormiva proprio alle spalle dell’uomo. Abbracciata la bambina sotto le coperte, la donna vi rimase sino al ritorno del marito che, trovandola tremante e terrorizzata, subito le chiese cosa fosse accaduto. Udito il racconto non poté fare altro che trovare una nuova casa per la sua famiglia, lasciando lo spirito nella quiete di quell’appartamento disabitato. Almeno fino al prossimo trasloco e alla prossima apparizione del fantasma di Palazzo Fieramosca di Capua.

 

 

Il fantasma di Palazzo Fieramosca di Capua ultima modifica: 2019-02-25T11:48:18+01:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top